La naturale evoluzione. Un partito radicato in tutto il sud con una leadership al di sopra della politica

Di Raffaele Lombardo

Da quando è iniziata la nostra esperienza del Movimento per l’Autonomia, lo scenario nazionale e internazionale è profondamente cambiato.

Il federalismo è diventato realtà, c’è il decreto attuativo del federalismo municipale che costerà caro ai cittadini dei comuni meridionali mentre, per garantire lo stesso livello di servizi, Milano e i milanesi ne saranno avvantaggiati.

Il Mediterraneo è in fiamme e spero che non siamo al disastro nucleare ma in materia di risorse energetiche bisognerà dire no al nucleare e rivedere le nostre politiche.

Avevamo un patto per il sud con il Pdl che è stato ampiamente violato.

Davanti a questi mutamenti epocali non possiamo non adeguare il nostro movimento. Non rinneghiamo niente di questa esperienza ma dobbiamo aprire una fase di rifondazione e costituente che si avvarrà anche della piazza virtuale di internet per consentire a quanti ci vogliono stare di ritrovarcisi e a quelli che ci sono di rinnovare le ragioni della loro partecipazione e del loro impegno.

Abbiamo festeggiato l’unità d’Italia ma non siamo mai stati così distanti sul piano economico e sociale il sud dal nord del paese. Viviamo una fase di grande recessione. In Italia la Fiat non va via solo da Termini ma anche da Torino, i fondi Fas vengono impegnati per le quote latte degli allevatori del nord o per pagare gli armotizzatori sociali. Così il sud sarebbe condannato a finire peggio della Tunisia e delle Libia.

Continua a leggere sul blog di Raffaele Lombardo

Qui il video del discorso integrale di Raffaele Lombardo

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Generale e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a La naturale evoluzione. Un partito radicato in tutto il sud con una leadership al di sopra della politica

  1. Vincenzo Figuccia ha detto:

    Abbiamo contribuito fin dalla nascita a questo movimento che si sta gradualmente trasformando in Partito. Mi Piace. Io continuo a crederci

  2. Musumeci Salvatore ha detto:

    Una forza politica che nasce dal basso, federando anche movimenti territoriali gìa esistenti che non hanno “padroni romani”, è necessaria ed urgente per risolvere concretamente la “Questione Siciliana” e la “Questione Meridionale” in generale. Passiamo dalle parole alla concretezza dell’azione.
    AnTuDo!
    Samus

  3. Dott.Franco Scurti ha detto:

    Io c’ero è condivo le idee del presidente Lombardo .Se è vero che l’unione fa la forza, saremo uniti. Le forze buone e pulite devono aggregarsi nello sforzo di fare, risolvere, amministrare. Non dobbiamo ascoltare i disfattisti, quelli che sanno solo criticare ma non sanno ne tanto meno vogliono prendersi la responsabilità del fare. Le persone vanno ascoltate ,capite, guidate se necessario; ma ognuno di loro ha un cuore un cervello che può essere utile ,che deve essere motivato a reagire alle ingiustizie. Dobbiamo andare casa per casa se necessario ,aprirci, sapere ascoltare . dobbiamo ridare speranza ma soprattutto programmare , realizzare, batterci per difendere la nostra terra. Tanti sono i problemi di li affronteremo con giudizio, determinazione, con spirito di servizio, rispetto, solidarietà.

  4. ADOMEX ha detto:

    Lombardo azzera il Mpa e fonda un nuovo “partito”….. entro un mese

    DOPO AVERE AZZERATO TRE GOVERNI LOMBARDO ADESSO AZZERA IL MpA

    Il presidente della Regione Siciliana e leader del Mpa Raffaele Lombardo nel corso della presentazione del nuovo soggetto politico meridionale e meridionalista, che ha come obiettivo quello di riformare il suo movimento.

    “Oggi siamo qui per porre una questione ai miei amici dell’Mpa con cui per sei anni abbiamo condotto una esaltante ma anche difficilissima esperienza, credo che per come si sono evolute le cose ci sia bisogno di una naturale evoluzione sulla base delle esperienze che abbiamo fatto e innestare forze fresche e nuove per una sfida molto piu’ difficile ed impegnativa, con un nuovo manifesto programmatico e nuove regole di apertura verso il mezzogiorno..il popolo meridionale rischia dopo 150 anni di unità di essere penalizzato da un divario irrecuperabile e per impedirlo investiremo tutti i nostri talenti in una forza politica democratica che creda nel riscatto del Sud e riviva il gusto della lotta e dell’impegno.
    Il tema fondamentale delle alleanze Lombardo lo affronta così: “Nessuna alleanza è scontata, né col Nuovo polo, né col Pd”. Un riposizionamento al centro, dunque, di quello che non sarà più un movimento ma un partito, con una linea di dialogo aperta verso l’Udc e Fli.
    Sarà comunque una fase lunga, questo fa capire Lombardo: “Ritengo non si concluderà prima della fine di aprile”.
    “Ad Arcore si mettono insieme partiti per il Sud – stiletta Lombardo- sotto l’occhio vigile di Cosentino e a condizione che non si disturbi la Lega”.
    E senza nominare Gianfranco Miccichè e il suo nuovo partito ‘Forza del Sud’, Raffaele Lombardo attacca il sottosegretario criticando la nascita del nuovo partito. Ma Forza del Sud continua a raccogliere consensi fuori dalla Sicilia, anche tra gli ex alleati del Mpa.
    La sfida extra siciliana, in verità, Lombardo l’ha persa molte volte, forse per mancanza di appeal, ma anche per una comunicazione inadeguata, e per non avere messo in campo il marketing strategico di cui ha bisogno ogni prodotto-idea che deve essere lanciato sul mercato, ma in un mese di tempo c’è n’è, e modo e spazio per poter fare, pensare, correggere, sempreché si abbandonino i soliti riti vetusto-democristiani cui ci ha abituato. Tenere la barra dritta senza nessuna incertezza e titubanza, il gioco è già stato scoperto.
    Forze nuove in campo, ma, forze nuove di qualità che bisognerebbe reclutare tra gli ignoti o valutare anche tra gli amici noti finora tenuti lontano dalla stanza dei bottoni. Non solo intercettori del consenso ma portatori di idee, e per queste ultime occorre avere la testa da opinion makers.
    Se lo schema, però, sarà il medesimo, quello già visto, che riteniamo vetusto, non andrà da nessuna parte.
    Noi gli riconosciamo grande acume politico, seppur vero è che ha creato dal nulla un movimento che senza varcare lo stretto, in Sicilia ha dettato legge, ma come nei giochi di carte, dove non servono solo quelle, i bluff ripetuti fanno inesorabilmente una brutta fine, e Berlusconi e i suoi amici lo sanno, come lo sanno i neocomunisti, per questo non crediamo che questo nuovo soggetto politico sia un nuovo contenitore per amici in fuga dai propri partiti, sarebbe deludente.
    Seguiremo in questo mese rifondativo l’evoluzione dal di dentro.
    PUBBLICATO DA ADOMEX

  5. Micione Terrone ha detto:

    Grandissima abilità retorica e discorsiva del Presidente.
    Da questo punto di vista, non lo batte nessuno. Aspetto di capire come si declinerà questa trasformazione del movimento in “partito”. Vorrei che avesse un respiro finalmente “europeo”, moderno, consapevole delle dinamiche economiche e culturali della Sicilia e di tutto il Meridione.
    Secondo me occorrerebbe cominciare a parlare di “decrescita”, ovvero di allontanamento dal sistema capitalistico occidentale che ha rovinato il Sud Italia e i Popoli del Mediterraneo. Dobbiamo lavorare su nuovi paradigmi economici prima di tutto, perché quelli imposti dall’industria del Nord non sono adatti al nostro clima, alla nostra tradizione e alla nostra cultura del lavoro.
    Per fare qualcosa di nuovo e incisivo si deve – prima di tutto – aprire ai giovani.
    Un Partito di giovani, giovani. GIOVANI.
    W il Sud.

  6. Salvatore Urso ha detto:

    Ritengo ineluttabile la barra dritto a centro tenuta dal Presidente Lombardo nel pantano della politica Italiana sia di centro destra che di centro sinistra i primi ancorati alle magagne del premier e dei padani ricchi e mai sazi, i secondi fermi all’antiberlusconismo e incapaci di capire che l’eguaglianza sociale di cui blaterano bisogna realizzarla fra nord e sud. In questo contesto forza del Sud aggrega ,per ora, in quanto il popolo meridionale e ancora troppo bombardato dalle tv in mano ai due blocchi contrapposti, ma risulta improponibile la logica che una forza meridionalista possa dipendere dalle scelte di Silvio Berlusconi Milanese e Umberto Bossi padano. Bisogna passare dal movimento al partito radicato sul terrritorio, in ogni Comune dell’isola deve partire una campagna d’informazione non basata sul do ut des democristiano, ma sul principio che bisogna unire tutti i meridionali di qualsiasi appartenenza politica per il riscatto del Sud, bisogna spiegare alla gente che l’oggetto del contendere non è la destra il centro o la sinistra ormai onorevolifici ma il nord ricco ditutto e il Sud senza niente.

  7. Massimiliano ha detto:

    Propongo come nome del partito

    Rinascita Meridionale

    • Vitale Felice ha detto:

      Caro Presidente propongo il nome del partito per il bene del sud italia
      Lega Sud Azzurri , con bandiera azzurra e al centro l’italia tricolore unita con piccolo stemma regione di appartenenza, cosi tutti i rappresentanti di ogni regione si riconosceranno nel partito ma soprattutto per la propia identità regionale,saluti dal suo Felice Vitale

  8. ROSTOM ha detto:

    Siamo alla fase due! Il coinvolgimento dei siciliani, non della classe partitica, ma quella dei territori !!!!! Non dimentichiamo di guardare con attenzione ai ns meridionali che per varie vicende, a volte drammatiche, hanno dovuto lasciare la loro terra di origine.
    E non dimentichiamo l’esperienza di quanti autonomisti convinti, condividono un percorso, che è legato al prossimo federalismo. Saremo 20 regioni a “statuto speciale” e l’esperienza del Movimento per le Autonomie, è di certo la più avanzata, ancor piu delle Lega, che si è relegata a nord, solo a nord. Noi siamo per l’Italia delle autonomie, per l’europa delle regioni! Uniti si vince!!!! Io sono contro i contenitori partitici. Andiamo oltre!!!!

  9. Mimma ha detto:

    Caro Presidente mi vengono in mente due nomi per questo nuovo movimento che mi auguro abbia veramente a cuore il bene dei siciliani. Propongo “Partito meridionale italiano” oppure “partito del popolo meridionale”. Buon lavoro.

  10. Giovanni ha detto:

    Siamo in fase di elaborazione di nomi? Bene. La mia proposta è “Unità meridionale”, che suona bene, non rischia di confondersi con gli altri partiti e mi pare pure un buon messaggio.

  11. ADOMEX ha detto:

    sarebbe interesante
    I MERIDIONALI

    • Vitale Felice ha detto:

      Caro Presidente propongo il nome del partito per il bene del sud italia
      Lega Sud Azzurri , con bandiera azzurra e al centro l’italia tricolore unita con piccolo stemma regione di appartenenza, cosi tutti i rappresentanti di ogni regione si riconosceranno nel partito ma soprattutto per la propia identità regionale,saluti dal suo Felice Vitale

  12. Giuseppe D'Anna ha detto:

    Percorso interessante. Ma bisogna fare in fretta e bruciare i tempi per non rischiare di rimanere indietro. Io lo chiamerei “Italia Sud”.

  13. Elvira ha detto:

    Ottima idea di lanciare un nuovo movimento mi auguro sia costituito di volti nuovi, di giovani che provengono non dalla solita classe dirigenziale ma dalla gente comune che vive quotidianamente i problemi contingenti e si scontra con gli ostacoli culturali della nostra regione. IL POPOLO DEL SUD!!!

  14. Lucia Pinsone ha detto:

    E’ il momnento giusto,io che faccio politica raccolgo questa voglia di essere autonomisti.
    La gente invoca l’autonomia e rivuole l’orgoglio di essere Siciliani.
    Vada avanti Presidente, in un momento così cruciale bisogna dare la svolta decisiva.
    Per quanto riguarda il nome “Lega Sud Azzurri” lo vedo bene.

  15. Rosario Cannizzo ha detto:

    Caro Presidente, ricorderai che nel 1970 circa hai costitutito il circolo A. De Gasperi a Grammichele. Ricorderai pure che il circolo pubblicava un giornalino “Giovani idee” che conteneva articoli di vario genere e in particolare alcuni scritti dal sottoscritto sulla mai risolta Questione Meridionale. Con la mia ricerca storica ( avevo appena 15 anni ) consultando illustri storici dimostravo che la liberazione dai Borboni era stata per noi siciliani e per i meridionali una vera e propria colonizzazione concretizzatasi con la ” conquista ” dei Piemontesi della tesoreria del Regno borbonico, con il furto delle migliori opere artistiche, la loro vendita e i successivi investimenti per migliorare le opere infrastrutturali agricole del Piemonte e gli investimenti durante il periodo della rivoluzione industriale. Nei centocinquanta anni successivi siamo stati utilizzati come risorsa di manodopera per lo sviluppo del Nord e come mercato di vendita per i loro prodotti. Adesso gli diamo anche fastidio e vogliono il federalismo per continuare a fregarci massacrando noi e la nostra terra. Io credo che nell’animo di ogni siciliano vi sia forte il desiderio istintivo di indipendenza e di autonomia dall’Italia per potere decidere da soli il proprio destino, ogni siciliano sa nel suo cuore che ogni altra soluzione politica non cambierà la sua esistenza e penserà che tutto si dice di cambiare perchè tutto resti come é. Questo storico pessimismo potrà essere vinto soltanto con una scelta radicale e definitiva di indipendenza dall’ Italia. Soltanto così il popolo siciliano si convincerà che stiamo facendo sul serio e avremo credibilità, altrimenti la nostra Primavera politica durerà il tempo di una rosa. Con Affetto e stima Rosario Cannizzo

  16. Pingback: Lombardo: “Gli assessori tecnici affinino il senso politico” | Notizie Sicilia | Cronaca Sicilia | Politica Sicilia | Sport Sicilia | News Province siciliane - Palermo

  17. Pingback: “Gli assessori tecnici affinino il loro senso politico” | SerradifalcOnline

  18. Pingback: Lombardo: il declino di Berlusconi |è cominciato in Sicilia | Notizie Sicilia | Cronaca Sicilia | Politica Sicilia | Sport Sicilia | News Province siciliane - Palermo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...